12alle12

di: 12alle12

Home / Piemonte / Asti / ASTI. Donna uccisa da marito ad Asti: omicida, ‘volevo difendermi’

ASTI. Donna uccisa da marito ad Asti: omicida, ‘volevo difendermi’

Il Tribunale di Asti
Il Tribunale di Asti

“Anche lei voleva accoltellarmi. Mi sono difeso”. E’ quanto ha detto l’operaio marocchino di 46 anni, El Ghabaoui che, domenica notte ha accoltellato a morte sul balcone di casa ad Asti la moglie, Saadia Hanoudi, 42 anni casalinga e badante. “Quando me ne sono andato via, lei era ancora viva”, ha riferito al suo avvocato Marco Scassa che, insieme al collega Alessio Invernizzi, lo difende dall’accusa di omicidio aggravato.
L’uxoricida si trova al carcere di Quarto. Il pm del tribunale di Asti, Delia Boschetto ne ha convalidato l’arresto.
Domani sarà interrogato dal gip Giorgio Morando.
Le coltellate inferte alla donna sarebbero sei in tutto, cinque delle quali profonde. Lo chiarirà l’autopsia che si terrà venerdì.

Commenti

Leggi anche

Chiamparino

TORINO. Smog: “blocco pure agli Euro 5, e la politica si divide”

Resta alto il livello delle polveri sottili a Torino, in questi giorni la città più …

Vietti

STRESA. Vietti su caso Thyssen: “giustizia riduca tempi decisioni definitive”

“Non c’è dubbio che al di là del merito delle decisioni, che non tocca a …