12alle12

di: 12alle12

Home / Piemonte / Asti / ASTI. Nel terziario un’azienda su due non è regolare

ASTI. Nel terziario un’azienda su due non è regolare

Il comune di Asti
Il comune di Asti

Nel terziario astigiano il 50,78% delle aziende sottoposte nel 2016 a verifiche dell’Ispettorato territoriale del lavoro, è risultata non regolare. Lo ha detto il capo dell’Ispettorato territoriale Asti-Alessandria Sergio Fossati, che oggi in Provincia ha presentato il bilancio dell’attività ispettiva dello scorso anno. “Si tratta di un’azienda su due delle oltre 382 ispezioni effettuate solo nel commercio, turismo e servizi” ha aggiunto Fossati. Nel 2016 “sono state 655 in totale le aziende ispezionate, dai 18 ispettori astigiani, in ambito agricolo, industriale, del terziario e dell’edilizia” e quest’ultima “è la più a rischio irregolarità” ha affermato. Le chiusure disposte per l’impiego di personale in nero riscontrato in 244 ditte sono state 41. Oltre sette milioni di euro gli imponibili contributivi accertati e oltre 376mila euro le sanzioni amministrative e penali incassate. “Nelle verifiche effettuate – ha aggiunto – non abbiamo riscontrato fenomeno di caporalato, ma solo irregolarità e 51 lavoratori in nero”.

Commenti

Leggi anche

Coldiretti

TORINO. Giornata Terra: Coldiretti Piemonte aderisce a #salvailsuolo

La Coldiretti del Piemonte aderisce alla campagna #salvailsuolo, che vede unite più di 80 realtà …

Balocco

TORINO. Cavalcavia crolla su auto Carabinieri: Balocco, “importante monitorare”

Dopo il crollo del ponte della tangenziale di Fossano, “il tema dei monitoraggi diventa molto …